logo

Dove Siamo

  • discoteca Forlimpopoli
  • Indirizzo: via Forlimpopoli Centro, 1
  • Provincia: FC
  • Città: Forlimpopoli
  • Cap: 47034

Discoteca Forlimpopoli

featured image

Qualcuno ancora non conosce la tua discoteca di Forlimpopoli? Falla conoscere, promuovi la tua attività! In questo modo, tutti troveranno un bel posto in cui ballare, bere un buon cocktail e conoscere nuove persone.

Aiutali a trovare la miglior discoteca di Forlimpopoli; più persone ci sono, più ci si diverte!

Contattaci





In zona puoi trovare anche:

DANCING PARADISO DI MONTICELLI ALFREDO & C. S.N.C.

VIALE MICHELANGELO BUONARROTI, 4
47042CESENATICO (FC)

Tel. 0547680978

MOON CLUB

VIA COSTALUNGA, 31
47032PANIGHINA (FC)

Tel. 0543448379

GAMES VILLAGE S.R.L.

VIA RAVENNATE, 4178
47522CESENA (FC)

Tel. 0547632826

LIBERTY NATURAL SPA

VIA RONCOFREDDO, 379
47020LONGIANO (FC)

Tel. 0547665836

IMMOBILIARE CAMPANINO S.R.L.

VIA CAMPO SPORTIVO, 10
47021BAGNO DI ROMAGNA (FC)

Tel.

POLISPORTIVA TAVERNA VERDE

VIA SOMALIA, 2
47122FORLI' (FC)

Tel. 0543721005


La discoteca a 360° di Forlimpopoli

La discoteca di Forlimpopoli è un luogo in cui il divertimento regna sovrano. Non importa com’è andata la giornata fino a quel momento; una volta varcata la soglia d’ingresso, i problemi rimangono fuori ed inizia la serata.

Giovani e meno giovani, tutti trascorrono almeno una serata della propria vita in discoteca. È un luogo mistico, frequentato per disparati motivi. C’è chi vuole ascoltare e ballare la sua musica preferita; chi, invece, si dà appuntamento lì per passare la serata in compagnia di amici che non vede da tempo; chi desidera staccare la spina dalla quotidianità e fare tardi, bevendo dei buoni drink e facendo conoscenze interessanti.

L’atmosfera interna può cambiare a seconda della serata; possono essere allestite delle scenografie più particolari in occasione degli eventi più importanti, dove i ragazzi sono i diretti interessati, oppure altre più soft quando l’età media si alza; in ogni caso, i giochi di luce fanno da padrone e donano quel tocco in più che rende l’atmosfera magica.

Ovviamente, ciò che fa veramente la differenza è la scelta delle canzoni; che sia musica commerciale o più settoriale, un buon remix da parte del deejay sicuramente si fa ricordare: è quello che ci si porta dietro a fine serata e che rende la discoteca un posto memorabile.

Che sia un giorno festivo o uno feriale, l’importante è staccare e concedersi qualche ora all’insegna del divertimento; il mondo della notte è sempre pronto a stupire tutti, basta lasciarsi trasportare dalle note e dall’atmosfera magica della discoteca di Forlimpopoli.

Scopriamo la bellezza di Forlimpopoli

Situata nella provincia di Forlì-Cesena, Forlimpopoli è una ridente località dell’Emilia Romagna, compresa tra pianure verdi, montagne e mare. Dalle antiche origini storiche, dell’area dove sorge l’attuale Forlimpopoli, si hanno notizie sin dal periodo noto come “”Paleolitico Inferiore“”.

Nota con il nome di Forum Popili durante l’età romana, Forlimpopoli già in tempi antichi, era nota per la sua posizione strategica – essendo in prossimità della via Emilia – e per lo sviluppo delle sue attività agricole e artigianali, come ben testimoniano le centinaia di anfore rinvenute nel luogo. Importante sede vescovile durante il V secolo, Forlimpopoli vide il suo prestigio e la sua importanza scemare nel corso dell’Alto Medioevo, allorché le frequenti inondazioni indussero i contadini a cercare zone decisamente più fertili e sicure.

Nella Città Artusiana, nota per aver dato i natali al celebre scrittore e gastronomo Pellegrino Artusi, di certo non mancano gli spunti di visita. Tra le principali attrazioni di Forlimpopoli troviamo, innanzitutto, la Rocca Albornoziana. Dall’imponente pianta quadrata che abbellisce la piazza principale della città, la Rocca ospita il Municipio di Forlimpopoli ma, soprattutto, il Museo Archeologico Aldini, ricco di manufatti, anfore e reperti trovati nelle vicinanze.

Ma Forlimpopoli è celebre anche per la sua raffinata gastronomia: proprio nella città Artusiana, infatti, è ospitato il “”Centro di cultura Gastronomica“”, interamente incentrato sull’arte di mangiar bene. Tra gli appuntamenti da non perdere a Forlimpopoli, la Festa Artusiana con degustazioni e rassegne ispirate a Pellegrino Artusi.

La figura del deejay: ieri e oggi

Il deejay di Forlimpopoli ricopre un ruolo fondamentale in discoteca. Questo, è, infatti, il suo spazio naturale, quello in cui riesce ad esprimere al meglio tutte le sue capacità, in cui dimostra la sua passione per la musica e da cui trova soddisfazione riuscendo a far muovere, canticchiare o cantare a squarciagola il suo pubblico.

La figura del deejay inizia a farsi strada nel dopoguerra, quando si diffondono sempre più grammofoni ed amplificatori che, soprattutto negli Stati Uniti, portano alla socializzazione tra persone; in questo senso, sorge la necessità di una figura che cambi i pezzi e che riduca il tempo che intercorre tra una canzone e l’altra. In quegli stessi anni, anche la radio prende sempre più piede e, allo stesso modo, anche in questo settore c’è bisogno di qualcuno che faccia la tanto amata selezione musicale.

Successivamente, nel corso degli anni, si sviluppano ambienti particolari in grado di ospitare il disc jockey: dal loft, al club, fino ad arrivare all’attuale discoteca. Oggi il ruolo del deejay è quello di mixare, ovvero di unire tra loro le varie canzoni, o tracce, provenienti anche da supporti diversi, come, ad esempio, il compact disc e il vinile, senza creare distacchi, ma dando vita a una serie continuata e omologata di un certo tipo di musica. La sua bravura sta proprio lì, oltre che, ovviamente, nella scelta dei pezzi. Il bravo deejay è quello che riesce a far ballare tutti e che a fine serata fa, mettendo gli ultimi pezzi, vede il suo pubblico rattristato perché vorrebbe che quella serata non finisse mai.

I migliori cocktail da bere in discoteca

Soprattutto d’estate o quando fa particolarmente caldo, nella discoteca a Forlimpopoli si possono gustare degli ottimi cocktail. Ma scopriamo insieme le ricette di 3 drink tra i più famosi!

Il Moijto

Re indiscusso quando c’è bisogno di dissetarsi, questo cocktail di origine cubana, per essere realizzato alla perfezione, prevede una preparazione della base del bicchiere con un paio di cucchiaini di zucchero bianco, 7 o 8 foglie di menta ed il succo di un lime. Dopo aver mescolato con delicatezza per liberare l’aroma della menta, bisogna inserire nel bicchiere il ghiaccio tritato ed aggiungere 50 ml di rum bianco e tanta acqua gassata quanto serve per completare il bicchiere. Si può aggiungere qualche ulteriore fogliolina di menta per decorare il tutto.

Il Long Island Iced Tea

Per preparare un buon Long Island Iced Tea c’è bisogno, innanzitutto, di uno shaker in cui mettere il ghiaccio a cubetti, 2/10 di gin, 2/10 di vodka, 2/10 di rhum e 2/10 di triple sec. Fondamentale è mettere tutti i liquori in parti uguali, altrimenti si rischia di compromettere il gusto finale. Dopo aver agitato bene il tutto, si versa il contenuto nel bicchiere, completando con la cola e una fetta di limone. La gradazione alcolica di questo cocktail è molto alta, per cui bisogna fare molta attenzione.

Il clover club

Per gli amanti degli agrumi, questo cocktail famoso in tutto il mondo è dissetante e rapido da preparare. Per ottenerlo, basta inserire in uno shaker 2 parti di dry gin, il succo di un limone (o di un lime), mezzo bianco d’uovo e mezzo cucchiaino di sciroppo di zucchero. Unendo il ghiaccio, basta agitare bene e versare il tutto nel bicchiere.

L’entourage della discoteca

A Forlimpopoli la squadra che porta avanti il nome e l’organizzazione della discoteca è molto varia e necessita di un grande collaborazione al fine di far andare tutto secondo i piani. Ci sono coloro che sono a diretto contatto con il pubblico delle varie serate e coloro che invece lavorano dietro alle quinte. Tutti, però, sono allo stesso modo indispensabili, perché se anche uno solo di loro non svolgesse il proprio lavoro a modo, il risultato finale ne risentirebbe.

Partiamo da chi organizza l’evento e deve quindi prendere appuntamenti e chiudere accordi per garantire una serata d’effetto, con un deejay di alto livello. Dopo aver stabilito ciò, entra in gioco il PR, che deve pubblicizzare il tutto e motivare le persone affinché scelgano la discoteca di Forlimpopoli piuttosto che un’altra. Si appendono manifesti, si distribuiscono flyers e, in alcuni casi, si vendono le prevendite.

Nel frattempo, in discoteca, si lavora per la preparazione della struttura e della scenografia: luci, casse, fumo, controllando che tutto sia in sicurezza.

Arriviamo alla serata: qui entra in gioco la maggior parte dello staff. All’ingresso troviamo i buttafuori, pronti ad intervenire nel caso succedano situazioni spiacevoli; entrando, vediamo i barman, abili compositori di cocktail, e i camerieri, addetti a portare i drink e le bottiglie ai tavoli; i guardarobisti, senza i quali cappotti e giacche diventerebbero scomodità assoluta; il dj alla console, per intrattenere tutti con i suoi pezzi; e altri buttafuori, sempre vigili ed attenti.

Finita la serata, il lavoro continua con coloro che devono smontare attrezzature varie e gli addetti alle pulizie, che rimettono tutto a nuovo, in modo da essere pronti ad iniziare una nuova serata.

Entrare in discoteca

Entrare in discoteca a Forlimpopoli non è complicato, ma neanche scontato; esistono diversi metodi per assicurarsi l’ingresso ed evitare di arrivare sulla porta ed essere rimbalzati dal buttafuori.

Il metodo più sicuro per riuscire a trascorrere la propria serata nel club è quello di organizzare, insieme ai propri amici e conoscenti, un tavolo. In questo caso, il prezzo a persona dipende dal numero di persone con cui si entra e dalla quantità di bottiglie che si vuole bere una volta dentro. Appunto, perché, entrando con il tavolo, si può godere di un posto riservato in posizione vantaggiosa e, per qualsiasi richiesta, c’è sempre un cameriere disponibile.

In alcuni casi, è possibile entrare con la lista, avvertendo in anticipo per sé e per la compagnia, in modo da entrare evitando la coda. Il vantaggio, in questo caso, è che non si paga o si paga di meno rispetto al tavolo; lo svantaggio, invece, è che non si tratta di una pratica diffusa ovunque e, soprattutto nelle serate più importanti, non è possibile farla.

Un’alternativa, anche questa disponibile dipendentemente dal tipo di serata, è acquistare la prevendita dai vari PR, i cui numeri di telefono spesso sono indicati sulle pagine social della discoteca o sui flyers distribuiti.

L’ultima possibilità, sconsigliata se non si vuole attendere in coda, ma consente pur sempre di entrare, è quella di presentarsi all’ingresso, eventualmente con qualche minuto di anticipo, e pagare il classico biglietto che spesso prevede una consumazione in omaggio.

Discorso a parte, in alcuni casi, va fatto per le donne che possono godere di un ingresso omaggio se entrano in discoteca entro un orario massimo; per gli uomini, invece, è disponibile esclusivamente una riduzione.